Fiocchetto Lilla 2021

In primo piano

Il decennale di fondazione dell’Associazione La Sirena ricade in un’epoca che sta sconvolgendo l’intera umanità: la pandemia da Covid 19 con le sue varianti è in atto e presenta un’imprevedibile evoluzione, si è abbattuta in questi mesi sui delicati processi evolutivi caratteristici dell’adolescenza. Nella popolazione adolescente il normale processo di differenziazione dalle immagini familiari e il raggiungimento di un’identità personale autonoma sta segnando una battuta d’arresto. È più difficile con l’isolamento imposto dal Lockdown. Stiamo assistendo ad un’impennata sintomatica del perfezionismo, riferibile al rapporto con l’immagine corporea in età evolutiva e alla gestione delle relazioni interpersonali, in un quadro generale caratterizzato dall’instabilità emotiva. Nella DAD l’impalpabile virtualismo della presenza dei docenti e dei compagni di classe, respinge regressivamente su posizioni tardo-infantili, in contrasto con la rinnovata pulsionalitá dell’età puberale. Si possono così riproporre oscillazioni di genere che in altre situazioni potrebbero trovare spontanee soluzioni dal confronto reale con l’altro. La didattica a distanza può avere un effetto regressivo rispetto al confronto con il gruppo dei pari determinando una maggiore difficoltà di individuazione di sé e identificazione con le altre immagini sulle quali l’adolescente sposta naturalmente i riferimenti precedenti (in genere i genitori).

Quest’anno La Sirena sarà presente il 15 marzo presso la Villa Comunale di Frosinone, con forte senso di  responsabilità nella delicata fase storica che stiamo affrontando, per celebrare la Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla, un momento di discussione, riflessione e confronto sui subdoli meccanismi psicopatologici infiltranti che si scatenano nell’anoressia nervosa, nella bulimia nervosa, nelle varie forme di compulsione alimentare che possono trasformarsi in obesità, che distruggono l’equilibrio dello sviluppo psichico e fisico della persona in età evolutiva e si abbattono in maniera sconvolgente sul funzionamento armonico dei sistemi familiari.

La Sirena partecipa dalla sua prima edizione a questo importante appuntamento di prevenzione e informazione per contrastare il dilagare pandemico del Disturbo Alimentare, riconosciuto come prima causa di morte nella fascia di età dalla pre-adolescenza alla giovane età adulta nel genere femminile, in costante espansione purtroppo anche nel genere maschile.

Giulia Tavilla è la ragazza che a diciassette anni è morta in seguito alle complicanze cliniche che purtroppo possono sopraggiungere nei soggetti affetti da disturbo alimentare. Dopo la sua morte il padre si è battuto affinché la tremenda morte di sua figlia non fosse dimenticata ma rappresentasse un monito, un sacrificio da ricordare il 15 marzo di ogni anno affinché la tragedia di sua figlia Giulia non si ripeta.

La Sirena si è sempre battuta in questi anni per garantire un intervento adeguato sugli adolescenti affetti da disturbo alimentare e sostenere i sistemi familiari sconvolti dall’ammalarsi improvviso e misterioso di un figlio, aumentando sempre di più gli sforzi clinici sulla comprensione del faticoso lavoro integrato che noi professionisti ci troviamo ad affrontare con ogni persona affetta da disturbo alimentare.

Per la X Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla La Sirena, attenendosi alle norme vigenti per il contrasto della diffusione del COVID 19, dalla Villa Comunale di Frosinone la mattina del 15 Marzo propone una diretta on-line sulla pagina FB dell’Associazione, in questa si potranno ascoltare gli interventi dei professionisti coinvolti.